Commentario teorico pratico comparato al codice civile italiano, Volum 1

Portada
Tip. V. Vercellino, 1872 - 1021 pāgines
 

Quč opinen els usuaris - Escriviu una ressenya

No hem trobat cap ressenya als llocs habituals.

Pāgines seleccionades

Altres edicions - Mostra-ho tot

Frases i termes més freqüents

Passatges populars

Pāgina 94 - Da colui che vi rinuncia con dichiarazione davanti l'ufficiale dello stato civile del proprio domicilio, e trasferisce in paese estero la sua residenza; 2. Da colui che abbia ottenuto la cittadinanza in paese estero ; 3.
Pāgina 21 - Qualora una controversia non si possa decidere con una precisa disposizione di legge , si avrā riguardo alle disposizioni che regolano casi simili o materie analoghe: ove il caso rimanga tuttavia dubbio, si deciderā secondo i principii generali di diritto.
Pāgina 154 - Gli eredi testamentari dell assente in contradditl di-in degli eredi legittimi , e in mancanza di eredi testamentari quelli che sarebbero stati eredi legittimi, se l'assente fosse morto nel giorno a cui risale l'ultima notizia della sua esistenza, ovvero i rispettivi loro eredi possono domandare al tribunale la immissione nel possesso temporaneo dei beni. I legatari, i donata...
Pāgina 131 - ... e dei conti, e nelle liquidazioni e divisioni in cui egli sia interessato, e dare gli altri provvedimenti che siano necessari alla conservazione del suo patrimonio. Se vi č un procuratore , il tribunale provvederā soltanto per gli atti che non potessero farsi dal procuratore in forza del mandato o della legge.
Pāgina 22 - Nell'applicare la legge non si puō attribuirle altro senso che quello fatto palese dal proprio significato delle parole secondo la connessione di esse, e dalla intenzione del legislatore.
Pāgina 91 - Il decreto reale non produrrā effetto se non sarā registrato dall'ufficiale dello stato civile del luogo dove lo straniero intende fissare od ha fissato il suo domicilio, e se non sarā da lui prestato giuramento davanti lo stesso ufficiale di essere fedele al re, e di osservare lo statuto e le leggi del regno.
Pāgina 252 - Nell'interesse della figlia e del figlio minore di etā potrā farsi richiamo sia dai parenti o dagli affini, sia dal pubblico ministero. La causa si porta a udienza fissa, e la corte provvede, sentite le parti ed il pubblico ministero a porte chiuse. Mbn č ammesso l...
Pāgina 228 - L'affinitā č il vincolo fra un coniuge ei parenti dell'altro coniuge. Nella linea e nel grado in cui taluno č parente con un coniuge, č affine dell'altro coniuge. L'affinitā non cessa per la morte, anche senza prole , del coniuge dal quale deriva , salvoché per alcuni effetti nei casi specialmente determinati dalla legge.
Pāgina 753 - L'inventario sarā depositato presso la pretura. Nell'atto del deposito il tutore e il protutore dichiareranno con giuramento la sinceritā dell' inventario. 283. NelP inventario si indicheranno i mobili , crediti e debiti , si descriveranno le scritture, carte e note relative allo stato attivo e passivo del patrimonio, e si farā pure la designazione degli immobili. Il pretore o il consiglio di famiglia determinerā se e come si debba procedere alla stima dei mobili e alla descrizione dello stato...
Pāgina 342 - Il marito č capo della famiglia: la moglie segue la condizione civile di lui, ne assume il cognome, ed č obbligata ad accompagnarlo dovunque egli creda opportuno di fissare la sua residenza.

Informaciķ bibliogrāfica