Corso di diritto internazionale, pubblico, privato e marittimo, dell'avvocato Andrea Ferrero Gola, Volum 2

Portada
Tip.editrice di P. Grazioli, 1866
 

QuŔ opinen els usuaris - Escriviu una ressenya

No hem trobat cap ressenya als llocs habituals.

PÓgines seleccionades

Altres edicions - Mostra-ho tot

Frases i termes mÚs freqŘents

Passatges populars

PÓgina 306 - La sostanza e gli effetti delle obbligazioni si reputano regolati dalla legge del luogo in cui gli atti furono fatti, e, se i contraenti stranieri appartengono ad una stessa nazione, dalla loro legge nazionale. E salva in ogni caso la dimostrazione di una diversa volontÓ.
PÓgina 305 - Le successioni legittime e testamentarie per˛, sia quanto all'ordine di succedere, sia circa la misura dei diritti successorii, e la intrinseca validitÓ delle disposizioni, sono regolate dalla legge nazionale della persona della cui ereditÓ si tratta, di qualunque natura siano i beni, ed in qualunque paese si trovino. Art. 9. — ź Le forme estrinseche degli atti tra vivi e di ultima volontÓ sono determinate dalla legge del luogo in cui sono fatti. ╚ per˛ in facoltÓ de' disponenti o contraenti...
PÓgina 197 - II decreto reale non produrrÓ effetto se non sarÓ registrato dall' ufficiale dello stato civile del luogo dove lo straniero intende fissare od ha fissato il suo domicilio, e se non...
PÓgina 48 - ... atto della cattura o dal sequestro, alcuno degli oggetti infra specificati: 1░ Delle boccaporte in griglie e non in tavole intere, come le portano ordinariamente le navi di commercio, con un numero di scompartimenti orizzontali sul corridoio o sulla coperta maggiore di quello sia in uso per le navi di commercio; 2░ Delle tavole in riserva disposte o atte a formare un doppio ponte, o un ponte volante, o un ponte detto da schiavi; 3░...
PÓgina 235 - ... atto deve eseguirsi, previo giudizio, in cui devono osservarsi le norme stabilite dagli articoli 941 e 942 in quanto siano applicabili. 945. Le sentenze ei provvedimenti delle autoritÓ giudiziarie straniere riguardanti esami di testimoni, perizie, giuramenti, interrogatorii, o altri atti d...
PÓgina 235 - ... autoritÓ giudiziaria competente ; 2. se sia stata pronunziata, citate regolarmente le parti; 3. se le parti siano state legalmente rappresentate o legalmente contumaci; 4. se la sentenza contenga disposizioni contrarie ali' ordine .pubblico o al diritto pubblico interno del regno.
PÓgina 289 - La donna cittadina che si marita a uno straniero, diviene straniera, semprechŔ col fatto del matrimonio acquisti la cittadinanza del marito.
PÓgina 236 - Quando si tratti di citazioni a comparire davanti autoritÓ straniere, o di semplici notificazioni di atti provenienti da paese estero, la permissione Ŕ data dal ministero pubblico presso la corte o il tribunale, nella cui giurisdizione la citazione o notificazione si deve eseguire. Se siano state richieste nelle vie diplomatiche, le citazioni o notificazioni sono commesse dal ministero pubblico direttamente ad un usciere. 948. L...
PÓgina 208 - Similmente questa legge regola, fatta astrazione dalla capacitÓ generale dell' individuo, tutto ci˛ che concerne la successione a6 intestato negli immobili, la divisione di questa successione, la capacitÓ di disporre di un immobile o di riceverlo per donazione tra vivi e per testamento, la porzione disponibile, la proibizione di disporre fra coniugi, il modo di trasmissione a titolo oneroso della proprietÓ immobiliare, tutto ci˛ che Ŕ relativo al regime dotale, il divieto fatto ad alcune persone...
PÓgina 197 - La donna straniera che si marita a un cittadino, acquista la cittadinanza e la conserva anche vedova. 10. La cittadinanza si acquista dallo straniero anche colla naturalitÓ concessa per legge o per decreto reale. Il decreto reale non produrrÓ effetto se non sarÓ registrato...

Informaciˇ bibliogrÓfica