Petrarch Translated: In a Selection of His Sonnets, and Odes

Portada
J. Miller, 1808 - 268 pàgines
 

Què en diuen els usuaris - Escriviu una ressenya

No hem trobat cap ressenya als llocs habituals.

Pàgines seleccionades

Altres edicions - Mostra-ho tot

Passatges populars

Pàgina 20 - Ove vestigio uman l' arena stampi. Altro schermo non trovo che mi scampi Dal manifesto accorger de le genti ; Perchè negli atti d' allegrezza spenti Di fuor si legge com' io dentro avvampi : Sì ch' io mi credo omai che monti e piagge E fiumi e selve sappian di che tempre Sia la mia vita, ch
Pàgina 190 - 1 bel tempo rimena ei fiori e l'erbe, sua dolce famiglia, e garrir Progne e pianger Filomena, e primavera candida e vermiglia...
Pàgina 104 - Amor, a veder la gloria nostra, Cose sopra Natura altere e nove : Vedi ben, quanta in lei dolcezza piove ; Vedi lume, che '1 cielo in terra mostra. Vedi quant...
Pàgina 68 - Ogni angelica vista , ogni atto umile Che giammai in donna, ov' amor fosse, apparve, Fora uno sdegno a lato a quel ch' i' dico. Chinava a terra il bel guardo gentile, E tacendo dicea (com' a me parve): Chi m'allontana il mio fedele amico?
Pàgina 214 - Soccorri all' alma disviata e frale , E '1 suo difetto di tua grazia adempì ; Sicché, s' io vissi in guerra ed in tempesta, Mora in pace ed in porto, e, se la stanza Fu vana, almen sia la partita onesta. A quel poco di viver che m' avanza, Ed al morir degni esser tua man presta ; Tu sai ben che 'n altrui non ho speranza.
Pàgina 96 - Quando un cor tante in sé virtuti accolse? Benché la somma è di mia morte rea ! Per divina bellezza indarno mira chi gli occhi di costei giammai non vide come soavemente ella gli gira. Non sa come Amor sana e come ancide chi non sa come dolce ella sospira, e come dolce parla e dolce ride.
Pàgina 97 - twas Nature drew. From what idea, that so perfect mold To form such features, bidding us behold, In charms below, what she above could do ? What fountain nymph, what dryad maid e'er threw Upon the wind such tresses of pure gold ? What heart such numerous virtues can unfold ? Although the chiefest all my fond hopes slew. He for celestial charms may look in vain Who has not seen my fair one's radiant eyes, And felt their glances pleasingly beguile.
Pàgina 118 - Suo dritto al mar; fiso, u' si mostri, attendi L'erba più verde, e l'aria più serena. Ivi è quel nostro vivo e dolce Sole, Ch'adorna e 'nfiora la tua riva manca: Forse ( o che spero ! ) il mio tardar le dole...
Pàgina 32 - 1 sol s'asconde, Sul duro legno e sotto a l'aspre gonne. Ma io ; perché s'attuffi in mezzo l'onde E lasci Ispagna dietro a le sue spalle E Granata e Marrocco e le Colonne, E gli uomini e le donne • E '1 mondo e gli animali Acquetino i lor mali ; Fine non pongo al mio ostinato affanno. E duolmi ch'ogni giorno arroge al danno; Ch" i' son già, pur crescendo in questa voglia, Ben presso al decim'anno , Né poss' indovinar chi me ne scioglia.
Pàgina 184 - 1 terzo cerchio serra La rividi più bella e meno altera. Per man mi prese e disse : In questa spera Sarai ancor meco, se '1 desir non erra. I* son colei che ti die' tanta guerra E compie

Informació bibliogràfica